/
Loading

Chitarre Classiche



Caratteristiche

La mia chitarra classica è frutto di un progetto attento, che s’ispira e attinge da una selezione dei più importanti autori dell’800, ‘900 e contemporanei, ottenendo così uno strumento moderno nel rispetto della tradizione. Moderno nella maneggevolezza, nella facilità ed immediatezza dell’emissione, nell’equilibrio e nel sostegno in tutti i registri (anche per i registri alti), nonché per il volume e la potenza nel suono, che permette variazioni dinamiche veloci ed estese. Tradizionale nella sua voce intima e poetica, dolce e calda, profonda, netta e pulita. Tradizionale nella duttilità che permette sfumature timbriche e variegate dal rotondo corposo al chiaro brillante, con cantini eleganti e puliti, bassi ben definiti e profondi. Sono strumenti decisamente equilibrati, sia tra i vari registri, (anche nel registro più acuto dal 12° tasto in poi) sia nella polifonia, tra due o più voci, rendendole  ben definite e distinguibili tra loro. Altre caratteristiche riconosciute sono il volume e la potenza di suono, ricercati per permettere variazioni dinamiche dal “piano” o “pianissimo” al “forte”  o “fortissimo”. Molta attenzione è posta alla qualità del suono prodotto con la variazione della forza impressa, che produce sempre una voce pura, non forzata, lasciando inalterate le caratteristiche timbriche. Il sustain è notevole su tutti i registri, in particolare nei registri alti dove è per sua natura debole. Per accentuare e valorizzare queste caratteristiche costruisco due varianti, una di concezione tradizionale e una contemporanea con manico leggermente inclinato, identiche nell’aspetto estetico e rifiniture. Per realizzarli è necessaria la massima cura, tanto tempo, attenta selezione dei materiali.

I Materiali

I legni utilizzati per le mie chitarre sono stagionati dai 15 ai 50 anni. Utilizzo abete italiano della Val di Fiemme, svizzero e tedesco, una selezione di cedro canadese di altissima qualità, Palissandro proveniente dal sud dell’India e dall’isola di  Ceylon, una ormai rara partita di mogano dell’Honduras ed una rarissima partita di  Palissandro Brasiliano stagionato 50 anni. I legni sono stipati in un ambiente mantenuto a livelli di temperatura ed umidità ottimali costantemente monitorato.